Nato a Lodi, il Maestro Umberto Esposti è nipote di Teresita e Lucio Fontana, fondatore dello Spazialismo. Il suo linguagio espressivo prevede l’impiego di vari materiali metallici: bielle, catene, corone dentate, molle, pignoni, lamiere di vecchie macchine. Ha all’attivo numerose mostre personali in Italia e all’estero, importanti premi e riconoscimenti, la pertecipazione a eventi di assoluto rilievo. Molto spesso i suoi lavori vengono presentati in trasmissioni televisive e su giornali, riviste, libri e cataloghi. Una sua scultura monumentale è collocata a Monte Isola, nella piazza principale di Peschiera Maraglio. Oltre a scolpire, Esposti esigue, con uguale perizia, ceramiche, disegni, oli e tecniche miste di assoluta originalità. A lui si deve l’idea di fondare il Gruppo Postspazialista, di cui è infaticabile animatore. Ha partecipato alla 54ª Esposizione Internazionale d’Arte della Biennale di Venezia per il 150° dell’Unità d’Italia, curata da V.Sgarbi presso il Palazzo degli Alessandri di Viterbo. Gli è stata conferita la Medaglia d’Argento del Presidente della Repubblica per meriti artistici.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Comments


Add Comment